BIAF XXXI EDIZIONE

 

 

Nota! Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità dei servizi.

Continuando la navigazione autorizzi le nostre modalità d'uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito web utilizza Cookie per garantire il suo corretto funzionamento e migliorare l'esperienza dell'utente. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei Cookie all'interno di questo sito e su come gestirli.

I Cookie sono costituiti da piccole porzioni di codice memorizzate sul computer (o su qualsiasi altro dispositivo utilizzato per la navigazione) nel momento in cui viene visitato un sito web che ne fa uso, consentendogli in questo modo di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, utili durante le successive visite, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di Cookie. Alcuni sono indispensabili al corretto funzionamento del sito e senza di essi non sarebbe possibile utilizzarne alcune funzioni, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Altri ancora servono per raccogliere informazioni, in forma anonima e aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito.

Questo sito utilizza Cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione e svolgere altre attività strettamente necessarie al funzionamento dello stesso. Per monitorare le sessioni e le proprie performance, per attivare le funzioni necessarie all'autenticazione e registrazione degli utenti.
In nessun caso utilizza Cookie di profilazione, ovvero atti a tracciare un profilo dell'utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso durante la sua navigazione.

Questo sito utilizza Google Analytics, uno strumento di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. ("Google") che aiuta i proprietari dei siti web a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti del sito.
Google Analytics si serve di un set di Cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche di utilizzo del sito web senza identificazione personale dei singoli visitatori. In qualità di editore del sito non siamo in grado di fornire un’informativa adeguata sull’uso dei cookie da parte del provider/concessionario del servizio.

Per maggiori informazioni è possibile consultare l'informativa fornita da Google al seguente indirizzo: Informativa Google Analytics.

È possibile inoltre impedire l'utilizzo dei propri dati da parte di Google Analytics installando sul proprio browser l'apposito componente aggiuntivo scaricabile al seguente indirizzo: Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

Come modificare le impostazioni sui cookie

Intervenendo sulle impostazioni del proprio browser è possibile gestire i Cookie in maniera da rispettare le preferenze dell'utente. Ogni browser offre la possibilità di accettare o meno i Cookie in maniera specifica per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre alcuni browser consentono di definire anche impostazioni diverse per i Cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”.
Attenzione: disabilitare i Cookie potrebbe impedire l'utilizzo di alcune funzionalità di questo sito web. La disabilitazione dei Cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità.

La procedura varia leggermente a seconda del tipo di browser utilizzato. Per le istruzioni dettagliate, seguire uno dei seguenti link:

Pubblicità comportamentale

Scoprite cosa è la pubblicità comportamentale e decidete in autonomia quali servizi autorizzare e quali bloccare youronlinechoices.com/it/
 
La presente informativa sull'utilizzo dei Cookie è relativa al sito www.biaf.it. Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
 

Aggiornato al 28/05/2015

 

LA NAZIONE sabato 8 giugno 2019

Fabrizio Moretti: “L'arte antica, più che mai da valorizzare"
di Nicoletta Barberini Mengoli

articolo Moretti

 

Appena laureato a soli 22 anni Fabrizio Moretti apre a Firenze la Galleria Moretti, continuando la tradizione dei padre, anch'egli antiquario. Da qui la sua carriera di mercate d'arte sarà sempre in salita. Dal 2014 è segretario generale della Biennale dell'Antiquariato di Palazzo Corsini. Grazie al suo interessamento sono state realizzate mostre di rilevanza. Ma forse la più importante è "Step by Step" in corso (sino al 29 settembre) a Villa Sauber, divenuta il Nuovo Museo Nazionale di Monaco, curata da Cristiano Raimondi e dedicata a suo padre.

Moretti, quale significato ha per lei questa mostra?
"È una tappa che chiude il cerchio dei miei primi 40 anni e che segna come il mio gusto si è evoluto"

La mostra contiene 38 opere della sua collezione privata: sono in vendita?
"No, sono opere che ho messo da parte perché mi piacevano; anche se penso che nella vita tutto sia in prestito e che prima o poi vada restituito a chi ne farà un uso giusto"

Lei si occupa di arte antica?
"Ho una galleria a Londra ed una a Montecarlo. Sono mercante d'arte di pittura e scultura antica dal '300 al '700. Sono fiero di esserlo in questo periodo in cui l'arte antica è diventata una nicchia, mentre dovrebbe essere più conosciuta e divulgata, ahimè, in cui la cultura non viene premiata.

Le sue energie sono rivolte alla Biennale d'Antiquariato?
"Teniamo moltissimo che la Biennale, che quest'anno compie 60 anni, sia l'evento di arte antica più importante al mondo assieme a Tefaf di Maastricht. Presidente è il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ci ha aiutato molto. Sarà un momento determinante, nazionale e internazionale, per gli addetti ai lavori, che richiamerà un ampio pubblico che in quei giorni, dal 21 al 29 settembre, potrà visitare Firenze e non solo. Vogliamo che la Biennale sia una festa dedicata all'arte e già solo la location, palazzo Corsini, è magica.

Quanti gli espositori?
"Più di 80 tra gli italiani e stranieri, 10 dei quali sono new entry. Le opere in mostra sono selezionate in maniera rigorosissima da un gruppo di storici dell'arte, il cui lavoro assicura l'autenticità di ogni singolo pezzo"

Espositori specializzati in un determinato settore o periodo?
"Pochi purtroppo. C'è un'espositrice in particolare, Tiziana Sassoli di Fondoantico di Bologna, che dedica il lavoro di Galleria all'arte emiliana: con grande sforzo, perché è difficile trovare opere dal '400 al '700"

Facebook
Google
Instagram