30th EDITION PALAZZO CORSINI FIRENZE
23rd SEPTEMBER / 1st OCTOBER 2017 Preview 22nd September 2017

Today, the Biennale is once again an event that permeates the entire city fabric, with visitors of international renown and the full participation of the Florentine aristocracy and upper middle class.
An important series of official events rounds out the Fair calendar. The first of the events is held in the splendid scenario of the Salone del Trono in Palazzo Corsini it brings together illustrious international personalities and the cream of European aristocracy at a welcome dinner held an elite event that toasts beauty, magnificence and art.

Read more ...

And so we come to the most recent history of the Florence Biennial. In 2001, Giovanni Pratesi was elected Secretary General of the Biennial and, inspired by his passion for refreshing the image of the Fair, called in Pier Luigi Pizzi, renowned director, set designer and costumer, to make over the scenic design of the event to best valorise the exhibition spaces. Biennale Pizzi, taking his cue from the existing monumental architecture, created neo-Baroque spaces adorned with pilaster strips, cartouches and stylised decorations, all played out in tones of white, grey and ochre, which create an atemporal continuity between the real and the artifice, an inventive play which reaches its acme in the Palazzo entrance, from Via del Parione to Lungarno Corsini.

Read more ...

The Florence event continued along its path to escalating renown and success until 1977 when, due to the unavailability of Palazzo Strozzi, it was forced to move temporarily to Palazzo Giuntini, now the Grand Hotel. During that period, in 1986, Guido Bartolozzi replaced the Bellini brothers as Secretary General and the fair took its permanent name of Mostra Biennale Internazionale dell’Antiquariato or International Biennial Antiques Fair. A man of great poise and wisdom, Bartolozzi held the Italian Antiquarian Association together and lent his enthusiastic support to the Gazzetta, the prestigious Association publication founded in 1959.

Read more ...

Two years later, in 1961, the Fair was inaugurated by the then-mayor of Florence Giorgio La Pira and was enlivened by an appearance by the President of the Council of Ministers Amintore Fanfani. The presidency of the Fair’s Executive Committee passed to Prince Giovanni Ginori Conti; the committee itself counted government ministers, military figures, the President of the High Council for Fine Arts, Mario Salmi, and a contingent of young women and matrons from the Florentine aristocracy. The 1961 edition was also an exceptional showcase for the fairy-tale world of entertainment and film, with visits by the sparkling Josephine Baker, the ‘divine’ Greta Garbo, the explosive Sofia Loren, the American actor and director John Huston, the haughty Silvano Mangano accompanied by Mauro Bolognini, and the amiable Paulette Goddard with Erich Maria Remarque, as representatives of the sophisticated, as yet uncontaminated jet-set world, enveloped in its impenetrable golden glow.

Read more ...

It was 1959 when Mario and Giuseppe Bellini launched what is now Italy’s most important antiques fair – and one of the world’s most prestigious. The first edition counted the participation not only of Italian sector operators but also of that foreign elite which in Florence saw the sense and the image of Humanist culture, understood as the refined and impassioned reprise of the ethical, aesthetic and spiritual values of Greek and – above all – Roman classicism that is our measure and scale of the beautiful. The process was already making headway in the late 1800s, when such personalities as Luis Carrand, John Temple Leader, Frederick Stibbert, Herbert Percy Horne, Bernard Berenson, to name just a few, designated Florence as site of election and the natural home of their intellectual enrichment. But the principal movers in the process of popularising ‘Florentine’ taste throughout the world in the late 19th and early 20th century were indisputably Stefano Bardini and Elia Volpi.

Read more ...

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you do not change browser settings, you agree with it. Learn more

I understand

Questo sito web utilizza Cookie per garantire il suo corretto funzionamento e migliorare l'esperienza dell'utente. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei Cookie all'interno di questo sito e su come gestirli.

I Cookie sono costituiti da piccole porzioni di codice memorizzate sul computer (o su qualsiasi altro dispositivo utilizzato per la navigazione) nel momento in cui viene visitato un sito web che ne fa uso, consentendogli in questo modo di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, utili durante le successive visite, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di Cookie. Alcuni sono indispensabili al corretto funzionamento del sito e senza di essi non sarebbe possibile utilizzarne alcune funzioni, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Altri ancora servono per raccogliere informazioni, in forma anonima e aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito.

Questo sito utilizza Cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione e svolgere altre attività strettamente necessarie al funzionamento dello stesso. Per monitorare le sessioni e le proprie performance, per attivare le funzioni necessarie all'autenticazione e registrazione degli utenti.
In nessun caso utilizza Cookie di profilazione, ovvero atti a tracciare un profilo dell'utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso durante la sua navigazione.

Questo sito utilizza Google Analytics, uno strumento di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. ("Google") che aiuta i proprietari dei siti web a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti del sito.
Google Analytics si serve di un set di Cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche di utilizzo del sito web senza identificazione personale dei singoli visitatori. In qualità di editore del sito non siamo in grado di fornire un’informativa adeguata sull’uso dei cookie da parte del provider/concessionario del servizio.

Per maggiori informazioni è possibile consultare l'informativa fornita da Google al seguente indirizzo: Informativa Google Analytics.

È possibile inoltre impedire l'utilizzo dei propri dati da parte di Google Analytics installando sul proprio browser l'apposito componente aggiuntivo scaricabile al seguente indirizzo: Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

Come modificare le impostazioni sui cookie

Intervenendo sulle impostazioni del proprio browser è possibile gestire i Cookie in maniera da rispettare le preferenze dell'utente. Ogni browser offre la possibilità di accettare o meno i Cookie in maniera specifica per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre alcuni browser consentono di definire anche impostazioni diverse per i Cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”.
Attenzione: disabilitare i Cookie potrebbe impedire l'utilizzo di alcune funzionalità di questo sito web. La disabilitazione dei Cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità.

La procedura varia leggermente a seconda del tipo di browser utilizzato. Per le istruzioni dettagliate, seguire uno dei seguenti link:

Pubblicità comportamentale

Scoprite cosa è la pubblicità comportamentale e decidete in autonomia quali servizi autorizzare e quali bloccare youronlinechoices.com/it/
 
La presente informativa sull'utilizzo dei Cookie è relativa al sito www.biaf.it. Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
 

Aggiornato al 28/05/2015

 
 
 
Facebook
twitter
Google
Instagram